Facebook
Editoriale 2017
Siamo giunti all'undicesimo anno dalla registrazione di www.folclorecontadino.it come mensile online presso il Tribunale di Modena. Di strada ne è stata fatta tanta: sono aumentate le partnership con tante associazioni culturali private, Comuni, IBC (Istituto beni culturali della Regione Emilia Romagna), Università della Terza Età, scuole, Slow Food, C.A.I., ristoranti tipici. Nel 2016 abbiamo effettuato ancora più eventi fuori dalle nostre terre modenesi, approdando a Bologna, Parma e Reggio Emilia. Proponiamo corsi, seminari, docenze, mostre di pittura sulla civiltà contadina, eventi con musica ed eccellenze enogastronomiche, presentazioni di pubblicazioni (siamo arrivati a pubblicare due libri all'anno) che racchiudono, come piccoli scrigni, il frutto degli studi di oltre quarant'anni dei Proff. Giorgio Rinaldi e Sara Prati, detentori di archivi inediti e fondatori di questo mensile, unico nel suo genere. Per il 2017 tante sono le novità, a partire dal palinsesto: abbiamo abolito le rubriche fisse e abbiamo inserito molte più rubriche che cambiano ogni mese, dando un giusto rilievo a quelle del dialetto, lingua studiata fin dall'università dal prof. Rinaldi, che, come esperto studioso e ricercatore, divulga in televisione, assieme alla moglie, nella fortunata trasmissione Mo Pensa Te di TRC diretta da Barbi Andrea. Come nel 2015 abbiamo accompagnato l’articolo del mese con le foto delle formelle della Porta della Pescheria del Duomo di Modena e nel 21016 con le sculture di Antelami del Battistero di Parma, così per il 2017 abbiamo scelto le sculture del misterioso “Maestro dei mesi” del XIII secolo che decorò il portale meridionale della Cattedrale di Ferrara, volendo dare un seguito alla tradizione romanica padana delle rappresentazioni dei lavori agricoli per ogni mese dell’anno.
La nostra redazione si è arricchita di collaboratori molto preparati in vari settori, come fotografia, grafica, creazione di video, marketing, poesia dialettale, videoimpaginazione, editing. Il 2017 si arricchisce anche di un contest di poesia dialettale aperto a tutti e della partecipazione della nostra redazione all'interno della giuria di un Premio Internazionale di Letteratura.
E' infine doveroso fare un sentito ringraziamento ai tanti lettori, sempre più in aumento, anche della nostra versione Folclorecontadino Facebook, di cui alcuni post arrivano a contare oltre le diecimila visualizzazioni.

Claudia Rinaldi