Facebook
Il mese di: SETTEMBRE

Settembre


Raccolta dell’uva

Il nome del mese deriva dal latino September perché era il settimo mese dell’antico calendario romano, che iniziava col mese di marzo e che comprendeva dieci mesi: naturalmente prima della riforma di Giulio Cesare del 46 a.C.
Settembre è il mese che segna il passaggio fra il calore dell’estate e l’inizio dell’autunno, che avviene con l’equinozio del 22/23 settembre. Da quel giorno le ore di buio aumentano, mentre diminuiscono le ore di luce. È un mese in cui in campagna si lavorava molto, anche se meno rispetto ai mesi precedenti. L’attività prevalente di settembre era ed è quella della vendemmia, alla quale prendeva parte l’intera famiglia contadina. Le viti allora erano molto più alte di quelle odierne, perché erano sostenute (“maritate”) da tutori vivi, pertanto si lasciava ai ragazzi la raccolta dei grappoli più bassi, mentre gli adulti vendemmiavano su alte scale, di solito doppie (al scalàmpi). In montagna a settembre, mediante la transumanza, si riportavano al piano le greggi di pecore, che in primavera erano state portate al fresco sui ricchi pascoli montani; inoltre si cominciavano ad assumere i raccoglitori, per lo più donne (é guidôri), per l’imminente raccolta delle castagne.